Marco Pezzotti

My web site


Benvenuti nel mio modesto sito Web personale.

Lo scopo di queste pagine è informare gli occasionali visitatori sulla mia identità e sulle mie attività. 

Un piccolo sfogo egocentrico come già ce ne sono a migliaia nella Grande Rete.

Contatti:

 Twitter
 Facebook
 Skype

Sei il visitatore numero 

152575 

dal 14 febbraio 2005

Parlamento Europeo: svolta open source

La fine al supporto di XP si sta inesorabilmente avvicinando. Le scelte dei possessori del sistema operativo Microsoft che vedrà il suo switch off l’8 Aprile sono 3: non effettuare nessun upgrade, rischiando così di subire una crescita degli attacchi malware, aggiornarsi a sistemi più moderni come Windows 7 e 8 o virare sui software open source.

Quest’ultima via sembra essere quella intrapresa dal Parlamento Europeo che, secondo il parlamentare Indrek Tarand, utilizzerà Debian nei propri sistemi e i vari documenti saranno realizzati nel formato ODF (Open Document Format). Non si tratta della prima realtà istituzionale che ha deciso di abbracciare i software liberi: prima del Parlamento Europeo anche il comune di Monaco di Baviera, il Regno Unito e l’Uruguay erano passati a soluzioni open source con risultati molto positivi.

L’indiscrezione fornita dal parlamentare troverebbe conferma nella decisione dell’European Parliament Free Software User Group (Epfsug) di aver già stabilito un piano per il passaggio da software proprietari a quelli open source.

Fonte:

30/03/2014


Commenti:

 

Non sono presenti commenti!

 

Lascia un commento

Nome e Cognome:*
E-mail:*
Commento:*
* Campi obbligatori!

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003.

Home| A proposito di| Area riservata


Privacy Policy